martedì 8 febbraio 2011

Alimentare Watson!

Le indagini non proseguono molto bene, Vigfuss custode del cimitero, unico indiziato o testimone viene "infastidito" più volte dagli avventurieri ma senza risultato.
Secondo la maga Helin, il custode non racconta tutto e anche l'operazione di pedinarlo finisce in un pasticcio attirando l'attenzione degli abitanti del quartiere del porto e di alcuni brutti ceffi (che però evitano di affrontare gli avventurieri, il nano pareva un tipo tosto!).
Attorno al custode ruota un'altra figura oscura dalle discendenze demoniache, in un altro contesto si sarebbe subito indagato su di lui, ma purtroppo l'atmosfera della serata e il piano messo in atto per l'ingresso del nuovo PG di Riccardo (soprannominato "capra" giusto per tagliare le gambe subito al roleplay) sfuma :(.
Aspettandosi un PG bardo-tiefling o semplicemente sapendo che doveva entrare un nuovo PG, i giocatori hanno smesso di giocar di ruolo e si sono disinteressati del misterioso visitatore "cornuto" (tanto prima o poi si sarebbe fatto vivo e alleato con loro).
Peccato :-( poiché il furto dei corpo della giovane Svanhvit, i morti dilaniati e l'implicazione di un essere di tali fattezze era un pò come mettere il cacio sui maccheroni e ne sarebbe scaturita una bella serata!!!
Troncato di netto questo spunto narrativo e vedendo i PG continuamente a sbattere la testa sempre su quello sfigato del custode del cimitero, disinteressandosi dall'indagare se qualcuno aveva una vendetta o un piano contro i Meditor (per esempio), o se vi fosse qualche strano culto di Thanatos in città che ruba i cadaveri, o di far visita alla famiglia del caporale Roaldr per scoprire se teneva un diario o se la moglie sapesse qualcosa, o se ci sono dei ricettatori a cui i custodi (si i custodi, quello vivo e quello morto) vendevano della merce, ho pertanto deciso di mettere un pò di pepe sulla coda (del tiefling) e nonostante la storia non lo prevedesse, ho anticipato un combattimento contro la creatura responsabile di alcune morti in città: un Vampiro!!!
In fondo l'indagine atta a far conoscere gli equilibri di potere di Norrvik e i suoi attori agli avventurieri, era diventata solo una caccia al mostro e prima che ci addormentassimo tutti tra una notte passata in cimitero e una fuori casa del custode, il mostro è arrivato.
Un Vampiro è un nemico formidabile però gli avventurieri non si sono fatti intimorire, costringendolo alla fuga (non ci sono più i vampiri di una volta come raccontato nel romanzo dell'irlandese Bram Stoker ma non si sa mai).
Verso fine serata, l'avventura si è un pò risollevata con Khaless e Helin che hanno fatto visita ai Meditor per indagare se per caso la famiglia di mercanti non nascondesse qualcosa avendo riconosciuto nelle fattezze del Vampiro una donna con addosso una collana e degli orecchini dipinti in un quadro raffigurante Svanhvit.
La visita in casa Meditor è stata molto audace e forse anche impulsiva (giocare con le ombre per scoprire se la madre Guerrin Meditor e il maggiordomo fossero vampiri...brrrrr) ma almeno non c'è stato l'ennesimo combattimento e il master si è divertito non poco.
Con la consapevolezza che il tizio cornuto, soprannominato "capra" è solo il nuovo PG di Riccardo e che c'è un Vampiro e forse più di uno da uccidere, ci siamo dati appuntamento alla prossima serata dove ad attendere i nostri eroi vi sarà una sessione a tirar dadi contro vampiri e altri mostriciattoli!
Tanto rumore per nulla quindi, in fondo un'avventura è solo un altro mostro da uccidere per fare PX, fine delle danze :-(