mercoledì 16 febbraio 2011

Cronache dal fronte...

Dopo due lunghi giorni di marcia l'esercito di Re Harald arriva alle porte di Bergen.
Ad attenderlo c'è un impaziente Thors l'uccisore e un preoccupato Jarl Emil Doepler.
Thors appare agli occhi di Lit, Stark e Michael, sporco e conciato male ma con lo spirito battagliero inalterato.
Dopo alcuni minuti di formalità, i comandanti dell'esercito si riuniscono sotto all'ampia tenda da campo tirata su per l'occasione mentre le truppe ricevono i primi ordini di dispiegamento.
A Sir Lit viene ordinato di seguire i maghi di Uppsala lungo le mura della città, mentre Stark e Michael attendono con impazienza i loro ordini.
L'esodo dalla città dei cittadini non sembra finire e sotto agli occhi dei due compagni passa una carovana di nani e halfling diretta verso Norrvik.
Bellamio Quickfoot riconosce i due guerrieri ma si ferma con loro solo un minuto per scambiare un saluto... nessuna notizia di Botolar da molto tempo ed oramai Bellamio ha abbandonato le ricerche.
Dopo una lunga attesa arrivano gli ordini: Sir Stark guiderà una squadra di 12 incursori con il compito di danneggiare barche e zattere mentre Sir Michael sarà impiegato lungo la prima linea di difesa della città.
I tre amici della Compagnia del Fato si salutano dirigendosi ognuno vero le proprie postazioni.
Le strade della città sono deserte e abbandonate, i cittadini se ne sono andati quasi tutti, salvo qualche donna di strada in attesa di un soldato da consolare prima dell'ennesima battaglia.
In città vige il coprifuoco ed è stata istituita una ronda apposita contro i saccheggi e gli atti di sciacallaggio.
In una strada laterale alla Taverna una donna sbraita a Michael "la fine del mondo è vicina, si sono nascosti tra di noi per tanti anni ed ora si riveleranno, loro parlano nel sonno, dobbiamo incontrarli e supplicarli di farci rinascere, Isa lo sa, Isa lo sa, ha, ha, ha..."
La pazza continua ad inveire anche contro altri, Michael vorrebbe fermarsi però lo stanno attendendo e deve sbrigarsi.
Domani mattina all'alba i troll potrebbero attaccare...