domenica 3 aprile 2011

La prima regola per rimanere i "terribili cinque"

Dopo un'intera giornata passata a fare visita ai cultisti per assicurarli alla giustizia (si insomma quei 90 nomi da controllare prima che scappino tutti da Norrvik), durante la cena da Mamma Pita, i nostri eroi pianificano le prossime mosse.
Il povero Khaless non trova nessuno disposto a fare una gara di bevute e per una volta rimpiange di non avere più al suo fianco il puzzolente Stark .
Adram è intenzionato a dare la caccia allo gnomo Agrid con cui ha un conto in sospeso (ma non ha detto quale) mentre Melodia è sempre intenzionata a scoprire chi con fattezze simile ad un tiefling, sta mettendo in cattiva luce la sua famiglia.
Helin vorrebbe ricopiarsi i nuovi rituali nel libro magico, ma neanche farlo apposta capita sempre qualcosa da fare in questa città, ah lunghe giornate noiose a guardare il molo, dove siete che vorrei dedicarmi ai rituali?
No che trovi sempre mostri, agguati, vampiri, paggi subdoli con ordini per gli erori del Vestland di qua e Campioni di là...è dura la vita di un avventuriero.
Comunque, avete presente la prima regola di un avventuriero?
Ecco è "Mai dividersi".
Tipico topo mannaro
Così mentre Khaless e Helin vanno a dormire, gli altri 3 vanno a caccia di ladri spacciatori di spezie e magari anche Mannari, si perché a quanto pare la gilda dei ladri cittadina per cui lavora Agrid, è composta da una cinquantina di topi mannari e si sa, meglio affrontarli in 3 che in 5.
Poi Yoh la rossa bussa alla mente di Helin e Khaless i quali temendo di dover cambiar il nome al gruppo dai "terribili cinque" al "mitico duo" decidono si seguire gli "integerrimi tre".
Ecco riformato il quintetto, vanno al dormitorio cammuffati, soprattutto perché il nano nonostante sia basso si fa notare e bene con quell'armatura scintillante.
Melodia entra nel dormintorio e addocchia lo spaccia-spezie locale e questi la saluta come se la conoscesse salvo poi accorgersi dell'errore e dandosi alla fuga uscendo da una finestra...
Melodia gli va dietro, esce dalla finestra, fischia per attirare l'attenzione degli "annoiati quattro" che però sono dall'altra parte dell'edificio e non sentono l'avvertimento.
Melodia pertanto decide per la seconda volta nella serata di non seguire il manuale dei giovani avventurieri e di seguire il fuggitivo.
Questi corre, ma non troppo convinto e si va ad infilare in un vicolo cieco (che sia fesso?).
Melodia lo segue, entra nel vicolo e..non lo trova...
Il vicolo è vuoto, sgombro da ogni cosa, non c'è il tizio ma solo una porta.
Melodia si avvicina alla porta, ascolta alla porta e non sente nulla, la casa ha l'idea di essere abbandonata...
Che sia il covo segreto dei ladri?
Che sia una trappola?
Che sia il caso di andare a chiamare gli altri? si, ma se poi lo spaccia spezie scappa?
La Tiefling decide di aprire la porta e... sotto ai suoi piedi il pavimento si apre e cade in una fossa mentre dai tetti sopraggiungono 4 arcieri con intenzioni molto ostili (be le frecce facevano male).
Melodia con i suoi poteri riesce a tirarne giù uno con lei nella fossa, il quale muta forma e diventa un topo mannaro (una specie di Michey Wolf Mouse) e prova pure a morderla.
La tiefling l'affronta e lo sconfigge ma i tre arcieri rimasti la finiscono facendo diventare i "terribili cinque" gli "inaspettati quattro"... sarebbe potuto andare così ma il master, questa entità semidivina che prepara le storie si è inventato che alcuni passanti vedendo il combattimento se la sono data a gambe e fuggendo sono passati davanti agli avventurieri attirando la loro attenzione.
L'arrivo degli "inaspettati quattro" mette in fuga gli arcieri e il combattimento prosegue qualche vicolo più avanti.. la notte è lunga e si sa i topi non piacciono a nessuno!