martedì 28 giugno 2011

Vortex e il nano volante

All'enclave dei nani, il temibile drago nero ingaggiò battaglia nel cortile davanti al tempio di Kagyar.
A fronteggiarlo c'erano Khaless e Norwin, mentre Adram fuori dall'enclave cercava un modo per rientrare.
Anche da morto Agrid continuava a infastidire gli eroi, la sua bara era sempre in mezzo alla battaglia e fece perdere almeno qualche azione ai nani di guardia per portare in salvo la sua bara.
Il primo ad affrontare il drago fu Khaless, seguito dall'amico arciere e da una guardia nanica, la creatura tuttavia soffiò e si nascose in una nube di oscurità. L'arrivo di Adram dette man forte al paladino ma il drago, nonostante le batoste prese dagli eroi, si dimostrava un ottimo incassatore, fiaccando gli eroi colpo dopo colpo.
Ma un drago all'aperto può usare le ali e così fece Vortex, alzandosi in volo e rimanendo fuori portata dalle armi da mischia. Khaless tuttavia non si perse d'animo e lanciò un rampino al drago avvolgendoglielo attorno al collo.
Un gran colpo di maestria al quale la creatura rispose alzandosi in volo e facendo sbattere il nano, attaccato all'estremità della corda, addosso alla parete del tempio di Kagyar.
La battaglia prosegue sul tetto e poi di nuovo davanti al tempio fino a che terminate le energie agli eroi non rimane che barricarsi all'interno della costruzione sacra.
Il Drago per tutta risposta sfonda il portone dell'enclave facendo entrare un primo gruppo di mercenari (in seguito sconfitti facilmente dagli avventurieri), ma la battaglia sembra essere assai lunga e le energie oramai scarseggiano. Cosa fare?