giovedì 22 settembre 2011

Entra in scena la star!!!

Dopo la battaglia sulle scale Norwin, nota che un barghest in forma bestiale si allontana velocemente verso il castello ghiacciato.
I pericoli non sono finiti e la soluzione migliore è quella di nascondersi tra gli edifici della città per far perdere temporaneamente le tracce.
Adram va in avanscoperta, localizzando il cimitero della cittadella, il luogo un cui sono custodite le tombe del seguace di Thanatos il nano Durahnan Oakenshield e del suo compagno Briggs Thorduin.
Vi sono alcune scritte che il vendicatore non sa decifrare e decide pertanto di tornare indietro.
Nel frattempo viene trovato l'edificio che custodisce i pezzi di ricambio dell'elevatore e l'imponente caldaia sotterranea che ne è il motore. La caldaia è spenta e inutilizzata chissà da quanto tempo, impossibile da mettere in funzione senza un team di esperti fuochisti.
Khaless ed Helin decidono di andare a decifrare da soli le scritte fuori dal cimitero, il gruppo si divide in due esattamente prima di una nuova battaglia.
Alcuni barghet sono rimasti nascosti tra le abitazioni ed hanno osservato i movimenti degli avventurieri, quando il nano e l'elfa si sono allontanati dal gruppo è scattato il piano di assalto.
Al suono della campana di allarme, due gruppi organizzati hanno assalito gli avventurieri, senza successo!
Occhio di gelo
Dopo questa battaglia il gruppo si riunisce nuovamente, per tirare il fiato e per fare il punto della situazione.
La resistenza degli occupanti della cittadella sembra sia stata sbaragliata, non è escluso che qualche altro avversario sia nascosto tra gli edifici o al castello, però l'esiguo numero di assalitori dell'ultima battaglia, fa ritenere gli eroi che anche i nemici hanno perduto molti uomini e forze.
Dalla visita in cimitero Khaless riporta che effettivamente in quel luogo sono sepolti i due nani, ma che il terreno attorno al cimitero è influenzato da una potente magia necrotica.
Tenendo d'occhio il castello, Adram guida il gruppo all'esplorazione della breccia, dalle rilevazioni di Khaless sembra che la breccia sia successiva all'età della cittadella e che sia stata modificata per ospitare delle scale ed una imponente e massiccia porta difensiva, purtroppo scaricata dalle sue rune di protezione.
A lato della porta la scritta "alle vie profonde".
La porta trema, inizia ad aprirsi, gli eroi fuggono e si rifugiano in un'abitazione, dalle vie profonde emerge un grande Beholder ghiacciato, che accortosi della mancanza dei suoi uomini, si dirige al castello per accertarsi dell'accaduto. Entrà in scena la star!!!