venerdì 2 dicembre 2011

Liberatemi.. liberatemi.. liberatemiiiiii

Come si toglie una maledizione? questo è un problema, quasi mai il maledetto è d'accordo, peggio se è stato pestato e legato come un salame... Adram aveva applicato la regola del monastero "a mali estremi, estremi rimedi". Dopo aver legato, imbavagliato i due compagni ed averli occultati nel boschetto sotto all'eptorre, Adram si è seduto sopra a Khaless e a Norwin..."così se si svegliano me ne accorgo e..". Arriva Helin con brutte notizie, il rituale non è riuscita ad impararlo, però ha nel sacco una pergamena di "rimuovi afflizioni", conviene sistemare intanto uno dei due.
La prima cavia è stata il Paladino. Per ridurre al minimo i rischi il paladino nano è stato curato al meglio delle sue possibilità. Khaless al massimo delle forze ha provato subito a rompere le corde che lo legavano dimenandosi come un indemoniato. Melodia inutilmente ha provato a tenerlo fermo, fino a che Adram seguendo il suo credo "a mali estremi, estremi rimedi" (in sintesi... utilizzando materiale da campeggio) blocca a terra il nano. Helin celebra il rituale assistita da Adram, mentre Melodia siede guardinga sopra al paladino. Il rituale ha successo e il paladino viene liberato dalla maledizione. Il paladino osserva gli amici confuso cercando di ricostruire gli ultimi avvenimenti senza capirne un granché. Metà dell'opera è stata fatta, non rimane che prendersi cura dell'elfo ranger.


Helin non aveva altre pergamene di rimuovi afflizione (non ha pensato o non voleva comperarne altre), preferiva memorizzare il rituale... (un rituale è per sempre... secondo un antico detto Eladrin) in sintesi il problema da affrontare era il seguente: Nimorazan avrebbe concesso la memorizzazione del rituale l'indomani mattina. Helin avrebbe impiegato circa 8 ore per memorizzarlo e pertanto fino al pomeriggio del giorno seguente Norwin avrebbe dovuto restare legato, imbavagliato o recluso da qualche parte... dove farlo?
I 4 amici guardandosi negli occhi convengono che il luogo più isolato della cittadina era la torre dell'eptarca, vicino al cerchio di teletrasporto.
Osserva Adram.. "e se arriva qualcuno con il teletrasporto?" Risponde Helin "nessuno ama teletrasportarsi alla torre di Nimorazan".
Scatta il piano B: 1) portare Norwin sopra alla torre 2) memorizzare il rituale 3) rimuovere l'afflizione.
Svolgimento: 1) Trasportare Norwin legato sopra alla torre è stata un'impresa... Prima Adram scala il pendio e attacca una corda, poi si conviene che trascinare di sopra Norwin issandolo per il pendio è rischioso, poi si sceglie di issare una corda sul ponte magico di Nimorazan e di usarlo come una carrucola per issare Norwin, infine Helin compie un rituale di portale magico e tutti si teletrasportano di 50 metri sopra alla torre :) Arrivati di sopra Helin pensa di imprigionare Norwin con un cerchio magico contro le creature fatate. Lo esegue..nel frattempo Norwin si sveglia, si libera dalle corde con arte e vedendosi prigioniero inizia ad urlare "liberatemiiiii" da sopra la torre dell'eptarca. Khaless prova a farlo ragionare inutilmente, Adram prova a modo suo di farlo ragionare (ma il cerchio blocca anche Adram essendo lui un elfo), Helin inizia a celebrare un rituale di silenzio ma arriva furente..Nimorazan "cosa diavolo state pensando di fare sopra al tetto della mia torre?".
Dopo una notte parecchio movimentata (con Adram e Khaless che vengono accompagnati da un golem di carne alle porte della torre) arriva giorno, Helin impara il rituale e Norwin viene liberato.. Finalmente!!! (è il pensiero comune a tutti). "E il drago bianco?" esclama Norwin. "sicuramente verrà a cercarci" afferma Helin rassicurando l'elfo cacciatore di draghi.
Partenza per Casa Roccia, l'avventura continua :)