domenica 4 marzo 2012

Un funghetto, trallallà, due funghetti...

La tana di Shooting Star non era solo una grotta naturale dall'atmosfera suggestiva, ma un ingresso verso un mondo sotterraneo pericoloso e pullulante di vita. Forse il sacerdote del grande nulla era fuggito lungo il cunicolo ed era il caso di sincerarsene.
Partendo dalla polla illusoria ed esplorando il cunicolo coperto di ossa, la compagnia di avventurieri arriva dapprima ad un lago sotterraneo ed in seguito ad una ripida scalinata artificiale verso l'ignoto.All'ingresso del lago sotterraneo inquietanti graffiti scritti in gergo delle profondità avvisano della presenza di un'idra. La pila di ossa a bordo lago non lasciava molti dubbi sull'esito di un incontro con la creatura.


Lasciata l'idra ai suoi comodi (solo Adram avrebbe voluto parlarci ma era rimasto di sopra intimorito dai ruggi ruggi nofagi), la Compagnia dell'Alba (il nome non ha mai convinto nessuno ma non sono arrivate proposte migliori) opta per seguire la scalinata.
Il sentiero proseguiva attraverso una grande foresta di funghi leggermente fosforescente, salvo poi biforcarsi in due direzioni. La scelta di andare a sinistra ha condotto gli eroi verso un villaggio sotterraneo disabitato. Le costruzioni erano basse, tozze e robuste, con al posto delle finestre delle feritoie, ottime per osservare dall'interno e lanciare proiettili indisturbati.
Il villaggio in tutto era costituito da 15 abitazioni con porte rinforzate e con al posto delle finestre delle feritoie per balestre. Il villaggio sotterraneo era deserto ed abbandonato da tempo, non c'era nulla di utile, l'unica cosa interessante era un pesante portone sbarrato con un blasone di pietra sopra alla volta, segno forse di un clan o di una casata di questo vecchio villaggio.
Lasciato il portone al suo posto, gli avventurieri proseguono il viaggio nel sottosuolo scendendo per lunghi cuniculi fino a perdere la cognizione del tempo.
Odore da zolfo, intima Norwin. Poco più avanti una grotta, con fango caldo, ed orribili suoni di ...drago?
Con le gambe un pò affaticate dalla discesa, gli eroi preferiscono evitare un eventuale incontro/scontro con una non ben rassicurante creatura e risalire il cunicolo per trovare un posto dove riposare.