mercoledì 5 settembre 2012

Play test pacchetto2: prima partita

Ieri sera abbiamo disputato la prima partita del nuovo pacchetto di playtest per D&D Next. Per scelta personale invece che seguire l'avventura proposta, ho preso spunto dal modulo B2 (le famose grotte del caos proposto nel primo play test). La rocca descritta è diventata quindi il punto di partenza per vari agganci d'avventura e le grotte non sono ancora state visitate ma lasciate solo sullo sfondo.
Non narrerò qui l'avventura svolta e i retroscena, ma tratterò invece delle scelte compiute per testare questa nuova versione.
I protagonisti sono stati 4 personaggi:
-un chierico Halfling Stout Noble con specializzazione Jack of all trades e del dominio del sole;
-un chierico umano Cavaliere Guardian del dominio della guerra;
-uno stregone nano Soldier e con specializzazione Healer
-una ladra nana delle colline Spia e con specializzazine Lurker
I 4 personaggi non sono stati pensati per un'avventura PP e ammazzare mostri, ma per divertirsi, quindi le statistiche rispecchiano uno stile di PG più versatili che concentrati a fare una sola cosa benissimo.
La rocca del castellano
In particolare nei miei test voglio provare a vedere se anche PG non stereotipati possono andare bene per giocare, per esempio ho vietato di fare halfling ladri, nani guerrieri, elfi maghi. Infatti queste tre combinazioni di razza-classe sembrano fatte a posta per stare assieme tanto che una combinazione differente pare meno potente. Potenza a parte (si potrebbe discutere su come si misura la potenza) la nana delle colline non sfrutta appieno le sue caratteristiche razziali sui modificatori alle armi (è chiaramente un bug) e così capita per lo stesso halfling chierico. Forse tale caratteristica andrebbe ridimensionata oppure gestita in modo più flessibile.
La seconda verifica è vedere se il sistema di costruzione degli incontri funziona e quindi se i mostri proposti sono bilanciati oppure no. Ad una prima lettura del bestiario parrebbe di no, però mi riserbo di verificare.
La terza verifica è il sistema di cura e appurare quale dei tre sistemi proposti per curarsi (magie a parte) risulta migliore per tenere bilanciato l'esplorazione di un luogo, dungeon o altro.
La quarta verifica è sulla durata dei combattimenti che con la 4E ha superato ogni limite.
La quinta invece è se si riesce a giocare senza griglia e quindi ad un ritorno dei combattimenti più descrittivo almeno per le scaramucce più semplici e meno importanti.

Ieri sera abbiamo fatto molto Role Play ed un solo scontro medio per 4 PG di primo livello ed è stata una bella serata. E' ancora presto per trarre conclusioni e sono necessarie ulteriori partite, pertanto per ora non darò valutazioni. Appuntamento al prossimo incontro!