giovedì 25 ottobre 2012

L'imboscata

Dopo aver riposato alla Locanda del legno, gli avventurieri partono per il piano elementale del legno. Nella piazza antistante al portale Helin cerca un venditore di foglie (una foglia stretta in mano è la chiave per aprire il portale secondo le informazioni in suo possesso).
Un tiefling venditore di foglie secche di nome Astroh non troppo sveglio, gli propone questi due prezzi, se fanno parte del consorzio planare il costo a foglia è di un lapis, in caso contrario 6 lapis.
Melodia prontamente risponde che gli avventurieri sono mercanti di frecce (mostrando la faretra di Norwin) e il mercante senza battere ciglio gli crede.
Gli avventurieri ottengono così 5 foglie secche di acero rosso.

Come gli avventurieri si avvicinano al portale, l'arco di pietra si accende, le rose selvatiche attorcigliate all'arco germogliano e un paesaggio arboreo, con un sentiero in mezzo ad un bosco, un piccolo stagno e molti fiori colorati, appare ai viaggiatori. Adram avanza verso quel paesaggio rassicurante attraversando il portale.
Al di là del portale però il paesaggio è completamente differente.
Gli avventurieri si trovano all'interno di una gola circondati da scoscese pareti di roccia. davanti a loro a 20 metri un ciclope riposa sotto ad un albero. Scatta un allarme magico ed appaiono altri 4 ciclopi... è una trappola ed evidentemente il portale è stato manomesso.