mercoledì 14 novembre 2012

Varya (Protettori), Cammino leggendario per elfi imperiali

Varya sono nobili elfi della città di Arborea (Leggi articolo) che hanno intrapreso la carriera militare elevandosi a protettori del Grande Albero e del consiglio dei Concordi. Sono pochissimi i nobili elfi che raggiungono questo grado di specializzazione e che vengono premiati con questa onorificenza. Essere un Varya è molto di più di un titolo o di un addestramento militare, è uno stile di vita che solo gli elfi più illuminati riescono a seguire, primo vero e grande passo (ma non l'unico) per diventare uno dei Concordi (leggi articolo). Un Varya può essere paragonato ad un Paladino o ad un monaco combattente per virtù e dedizione, deve essere un credente praticante nella Chiesa dell'Albero poiché i suoi poteri sono divini. Deve eccellere nelle virtù morali che tanto mancano oggi agli elfi ed essere loro d'esempio. Deve aver frequentato l'accademia militare ed essersi distinto nella sue capacità di volo e di combattimento con le armi su asta. Come Varya avrà il comando delle guardie cittadine, accesso agli atti legali amministrativi e giuridici, avrà il personale privilegio di scortare i Concordi e l'Ultimo Custode, potrà essere giudice e legalizzare un duello, punire crimini seduta stante, se commetterà un reato dovrà essere giudicato da un tribunale di suoi pari o dal consiglio dei Concordi stessi. Non potrà abusare del suo potere (soprattutto verso i nobili) poiché un Varya è espressione del Grande Albero (nelle vesti di un Varya è ricamato il simbolo della città) ed in quanto tale non deve compiere crimini pena l'esclusione dall'ordine e perdita dei privilegi. Un Varya, per diventare tale, rinuncerà alle sue proprietà ma non al suo denaro e al titolo nobiliare. Il suo vitto ed alloggio è a cura della Chiesa e dal Consiglio con una rimborso spese di 1000 nobili al mese.
Leggi tutto l'articolo