giovedì 4 luglio 2013

L'alleanza con Xhor il Titano della terra

I Guerrieri dell'Alba assieme allo sciamano Ongra lasciano il villaggio di Ongrifix per dirigersi verso il territorio dei Galeb Dur. Il viaggio dura quasi 6 cicli elementali e l'accoglienza che riservano le piccole creature non è rassicurante. In particolar modo sembra che la presenza di Khaless li disturbi.
Grazie alle 10 gemme portate dallo sciamano, gli avventurieri ottengono udienza presso il capo dei Galeb dur. Xhor, questo è il nome del titano della terra che governa sulle primitive creature, apprezza il dono di Ongra, ma non nasconde che il villaggio di Ongrifix è nelle sue mire da tempo e se venisse distrutto dalla Grande Madre proverebbe piacere (per i lettori, Ongrifix è un drago nero. Ogni tribù di trogloditi è governata da un drago nero e Ongrifix è l'unico deterrente alla conquista del villaggio che finora ha tenuto a bada le mire del titano).

Purtroppo la presenza del nano non facilita l'incontro diplomatico e la trattativa corre su di un sottile filo. Infatti Xhor nutre molto odio verso i nani, ritenendoli degli schiavi fuggiti dal loro naturale destino (servire i titani della terra). Melodia, parlando in linguaggio primordiale, riesce a far ragionare il titano e gli propone un'alleanza per sconfiggere la grande madre in cambio del territorio di Ongrifix. Lo sciamano non intuisce lo scambio fatto ai danni del suo villaggio e felicemente accoglie l'accordo. Le intenzioni di Melodia non sono tuttavia malvagie, la tribù di Ongrifix senza il suo drago è destinata prima a poi a soccombere o venir assorbita da un'altra tribù (questa è la dura legge che osservano i trogloditi nel piano elementale della terra per sopravvivere). Il Piano viene stabilito nei minimi particolari e agli avventurieri non rimane che tornare dal grande capo Utak della tribù di Dainax per dare l'avvio all'attacco.
300 Galeb Dur si uniranno alla battaglia assieme alle tribù di Ongrifix, Dainax e Dijiix per sconfiggere la Grande Madre.