martedì 22 ottobre 2013

Il contratto

I guai procurati dalla gnoma non finiscono.
All'uscita dalla casa fortezza del saggio Omnio, tre mercenari slaad, pagati da un halfling, attaccano i Guerrieri dell'Alba. La gnoma svanisce, Odar attacca a testa bassa, mentre Melodia e Helin provano inutilmente a parlamentare. Odar finisce al tappeto, Helin quasi. Solo il provvidenziale arrivo di Aramil salva il gruppo dalla sconfitta certa. Infatti i 3 slaad grigi si sono rivelati assai coriacei e letali grazie alla loro capacità di riflettere le condizioni.
Al termine della battaglia, Odar prende una loro testa (servirà per aprire la prigione della regina dell'Avernus) e il gruppo ritorna celermente alla nave, non senza qualche mal di pancia.
Siccome i guai sembrano inseguire la gnoma e perseguitare coloro che viaggiano con lei, Melodia fa estrarre alla maga penna e calamaio e detta un accordo tra Amnésia e i Guerrieri dell'Alba. Il contratto capestro in sintesi impedisce alla gnoma di usare le sua abilità senza previo accordo del gruppo e nel caso le sue azioni gettino discredito ai Guerrieri dell'Alba, gli stessi provvederanno a prendere le dovute contromisure (Odar con il pollice disegna un segno orizzontale davanti alla gola abbastanza eloquente).

Il capitano di una nave mercantile ancorata al porto di Tarsho chiede il permesso di salire a bordo. E' diretto verso le terre esterne e desidera una sconta per evitare i pirati Githyanki. I pirati hanno seguito il mercantile con la nave asteroide che sembra intenzionata a non andarsene. Il capitano Narvalo è convinto che i pirati stiano aspettando che il suo mercantile salpi. E' disposto a pagare fino a 5000 lapis per la scorta.
La proposta è assai alettante però il capitano Rameoro rifiuta poiché affrontare una nave asteroide è quantomeno un suicidio e la Mahlhevik ne risulterebbe fortemente danneggiata. Odar ed Helin hanno però un'idea differente. Odar punta ad eliminare l'equipaggio dei pirati tendendo loro un agguato alla locanda. Helin invece è propensa a sabotare la nave asteroide.
L'indomani gli avventurieri tornano alla locanda dividendosi in due gruppi per studiare i pirati ed eventualmente agire. Amnésia su autorizzazione del gruppo prova a borseggiare qualche pirata alle latrine e ai tavoli per scovare qualche indizio sulla pericolosa nave asteroide. Gli eventi alla locanda però precipitano. Un diversivo creato dalla gnoma per rubare dalle tasche del capitano Githyanki genera un furioso parapiglia e una povera cameriera diventa oggetto di scherno e vittima di violenza.
Odar estrae la spada e si getta nella mischia.