lunedì 18 maggio 2015

Verso il futuro e oltre!

4 giorni dopo la sconfitta del Gran Sacerdote, i Guerrieri dell'Alba tornarono ad Asgard al cospetto di Ixion, Odino, Thor e Kagyar. Mancava Hell impegnato nella sua guerra sanguinaria contro Thanatos, tuttavia era presente Mahlhevik, divenuto semidio avendo completato la sua "cerca".
I Guerrieri dell'Alba furono riconosciuti da tutti come coloro che riuscirono a smuovere i piani, anticipare gli eventi, risolvere situazioni spinose, nonostante le limitate risorse e capacità a loro disposizione. Avevano riportato in vita la Signora del Dolore e stabilizzato la deriva dei piani, avevano risuscitato Hell e ripristinato i componenti originari del Consiglio di Mystara, avevano sventato i piani della Regina Lich e sconfitto la fonte del potere del Grande Nulla.
Una tale "ricchezza" di capacità non poteva essere sprecata e sarebbero stati ricompensati per il loro servizio affinché potessero continuare a portare con efficacia il loro servizio tra i piani.
  • La maga Helin ottenne le terre per la sua gente ad Asgard. Gli eladrin della Tribù di Asgard che vivevano nel Vestland, poterono così tornare nella terra natia dopo un lungo ed immeritato esilio. Helin divenne la loro sovrana e rappresentante presso Odino.
  • Odar, ebbe una nave astrale ed un porto sempre pronto a rifornirlo ad Asgard e a Celestia. Il suo equipaggio sarebbe stato composto da mercenari Mangiapeccati ed avrebbe dato la caccia ai pirati Githyanki nel mare astrale.
  • Il nano Khaless ottenne la cura del re Harad Gudmundson. Voleva tornare nel Vestland per sposarsi con Cassandra e la guarigione del re dalla maledizione magica, oltre a rinforzare il regno, gli avrebbe permesso di veder esaudito un suo desiderio. Al re Harad aveva chiesto di riprendere in mano la cittadella duergar Sapphiredge, per dare una casa ai nani del Vestland ed anche per stabilizzare quella parte del regno al confine con le montagne dei troll.
  • Melodia ottenne il permesso di commerciare tra il piano materiale e i piani. Per fare ciò il Consiglio di Mystara approvò l'apertura di un solo portale a Mystara in prova. Il portale sarebbe stato collocato a Sapphiredge se Khaless avesse ottenuto la cittadella e sarebbe stato sorvegliato dai mercenari Mangiapeccati fedeli a Odino. Il portale sarebbe rimasto attivo per un anno ed avrebbe collegato Asgard al Vestland. Dopo un anno sarebbe potuto diventare permanente.
  • Kratox ritornò da Ixion in attesa della sua prossima missione, non volle nulla, ma Thor gli regalò un'arma magica che avrebbe fatto bene il suo lavoro. Tuttavia l'interdizione pronunciata da Hell nei confronti dei suoi diavoli rivolta a salvaguardare la vita di questi avventurieri(Kratox compreso), lo rese l'ambasciatore ideale (o la cavia?) presso i 9 inferi. Ixion aveva molte lacune sui 9 inferi e contava sul draconide a lui fedele per colmarle.
  • Infine Aramil a seguito dell'esperienza maturata con Ixion ed anche della reale esigenza di ripristinare tutti i portali dopo la deriva dei piani, accettò il ruolo di comandante degli Esploratori planari (il vecchio capo e buona parte degli esploratori era perito a causa della deriva dei piani e servivano nuove forze). 
Con questa ultima avventura, l'esperienza con la 4° edizione di D&D si conclude.
Prossimamente partiremo con D&D Next, sempre nel Vestland ma un anno dopo, con nuovi personaggi e nuove avventure. Arrivederci..tra un mese.