domenica 25 settembre 2016

Chiamata alle armi per il clan Torkrest

Oltre agli avventurieri, ripartirono per Rhoona i due fratelli Rockseeker.
Le condizioni di Jonas non erano affatto buone e serviva l'immediate cure magiche di un chierico.
Dopo tre giorni di viaggio, attraversando il pianoro delle manticore, il gruppo arrivò alla città del Jarl Stephan.
I fratelli Rockseeker corsero al proprio clan per raccontare l'impresa, mentre gli altri 5 alla locale chiesa di Forsetta a cui il monaco Jonas era devoto.
La cura arrivò appena in tempo, ma la sua pelle rimase alterata per sempre da moltissime piccole pustole. Il piccolo halfling avrebbe portato per tutta la vita, i segni sulla pelle di quella tremenda avventura.
Nel clan Torkrest nel frattempo c'era aria di grande festa per l'impresa, ma pure impazienza.
Il clan desiderava ottenere il permesso da parte del Jarl Khaless Thorduin di occupare la Cittadella dell'eco ma l'eroe nano era chiuso da tempo nella cittadella di Thorduin a causa dell'imminente apertura del portale verso i piani che sarebbe avvenuta proprio a Thorduin.
Il Jarl Stephan Rhoona non poteva accordare quel permesso direttamente al clan, scavalcando Khaless Thorduin.
Suggerì però agli avventurieri un piano: se il clan Torkrest avesse liberato Thorduin's Gate dal gioco dei mercenari Marchiorosso, quando l'eroe nano fosse uscito da sotto la montagna, avrebbe sicuramente accordato loro l'usufrutto della Cittadella.
Tale proposta sarebbe stata appoggiata anche da lui, Stephan Rhoona, se non altro per liberarsi del clan Torkrest accampato da molto tempo attorno alle sue mura.
Gli avventurieri si diressero così al clan per discutere della proposta.


La discussione non fu così facile, i nani come spesso accade, erano divisi in tre fazioni, ecco le loro intenzioni:

  1. GANDALAR: capo di una fazione di 18 nani
    La mia posizione è netta, marciamo verso la cittadella dell'eco, conquistiamo da soli il castello Cragmaw sterminando i goblin. Insediamoci nella cittadella rivendicando il diritto dei nani di avere un posto dove vivere.
  2. BOLFINDER: capo di una fazione di 11 nani
    Se siete sobri ascoltatemi, il nostro nemico sono i mercenari marchiorosso e come sempre nessuno ci darà una mano. Hanno una sede qui a Rhoona in cui sono molto numerosi. Attacchiamoli a sorpresa di notte ed eliminiamo la feccia dalla base. Razziamo i loro proventi illeciti. Poi inarrestabili marceremo su Thorduin e li estirperemo. Fuggiranno a gambe levate. Ha ha ha!
  3. ZODIARK: capo di una fazione di 12 nani
    Il jarl Thorduin ci aveva promesso un lavoro e un luogo dove poter crescere le nostre famiglie in un luogo sano e frequentato da altri nani. Se ciò non può essere onorato dal jarl, deve essere onorato dal re in persona. Quando marceremo su Norrvik il re vedendo la nostra risolutezza dovrà aprirci le porte e assegnarci la cittadella. La nostra marcia sarà ricordata negli anni a venire.
Al termine del confronto ben 29 nani scelsero di seguire il piano degli avventurieri, tra cui tutta la fazione di Zodiak.
Non appena furono preparati muli e zaini, gli avventurieri con il loro seguito armato, marciò su Thorduin's gate.