martedì 27 settembre 2016

La sconfitta dei marchiorosso

Come avrebbero reagito i Marchiorosso vedendo una trentina di nani alle loro porte?
Il numero di mercenari all'interno delle mura, a spanne poteva essere sulla ventina di elementi, salvo qualche aggiunta o defezione. Non si poteva rischiare di rimanere fuori dalle mura e il seppur piccolo vantaggio numerico doveva essere sfruttato nel migliore dei modi.
Per tale motivo, gli avventurieri a cavallo precedettero i nani a Thorduin's gate.
Entrò nel piccolo villaggio fortificato solo la paladina Dania e Jonas invisibile, mentre gli altri tre compagni attesero in silenzio fuori del villaggio.
Le guardie al cancello erano doppie e nel villaggio si respirava una pesante atmosfera. Alcuni mercenari seguivano passo passo la paladina mentre Jonas invisibile, faceva del suo meglio per non lasciare tracce.
Dania fu informata dalla chierica Linene di Frey, che Sildar Hallwinter era stato imprigionato dai Marchiorosso con una stupida scusa. Il numero preciso dei mercenari presenti era 24.
La chierica disse pure che i mercenari stavano architettando qualcosa in quanto da due giorni stavano preparando un carro vicino alla loro caserma.
I tentativi per scoprire le intenzioni dei Marchiorosso non dettero i loro frutti ed arrivò presto sera.
Nel frattempo i nani del clan Torkrest arrivarono e si accamparono poco fuori dalle mura lunga la strada principale. Bear, Vexstra e Phelaia fermarono i nani dall'assaltare il villaggio, promettendo più goblin da uccidere per tutti, oltre che bevute a volontà.
Verso sera il piano dei mercenari si attuò. Il loro comandante appiccò il fuoco alla caserma mentre il povero Hallwinter era ancora imprigionato al suo interno e con tutti i mercenari abbandonò il villaggio.
Mentre la paladina a cavallo si mise ad inseguire i mercenari cercando di avvisare i nani, Jonas si diresse verso la caserma in fiamme con lo scopo di liberare Hallwinter.
Al di fuori delle mura lo scontro iniziò, Dania si diresse verso il comandante dei Marchiorosso con lo scopo di abbattere lui o almeno farlo desistere. Con un colpo ben assestato il comandante fu tramortito dalla paladina e vistosi senza possibilità di fuga si arrese. 6 Mercenari riuscirono a fuggire a cavallo, 11 compreso il comandante furono fatti prigionieri, altri 7 morirono sotto i colpi dei nani.
Jonas nel frattempo entrò nella caserma in fiamme e si diresse verso le celle.
Il povero campione del Vestland era riverso a terra intossicato dal fumo. Jonas cercò le chiavi ma non le trovò, poi provò a rompere la serratura senza riuscirci, alla fine utilizzò il suo bastone magico.
Lo spezzo al fine di provocarne una piccola deflagrazione che ruppe le sbarre della cella.
Il piccolo monaco si caricò sulle spalle l'uomo svenuto e lo portò fuori dalla costruzione in fiamme.
Sildar Hallwinter era salvo e i Marchiorosso sconfitti.
Ora non rimaneva che attendere il ritorno del jarl da sotto la montagna.