giovedì 6 luglio 2017

Kaboom!!!

La questione era assai complessa, l'abate aveva di sicuro perso la testa.
Ne era la prova il suo piano folle.
Tuttavia se assecondato avrebbe attirato il principe Morphail lontano dal castello... poteva essere utile farvi un sopralluogo senza il principe presente per pianificare una futura e definitiva visita.
Vi erano però questioni più urgenti da sistemare dell'abito da sposa.
Noghai non stava bene, il suo istinto omicida era divenuto un problema per il gruppo.
Prima Veridian e poi Grog dovettero combattere col ranger, fino a stordirlo.
Si doveva trovare una cura per il compagno oppure abbandonarlo a suo destino. Ma da chi andare?
Il borgomastro di Krez suggerì un nome. Vi era una strega Vistani che poteva fornire delle cure, ma la donna richiedeva sempre un pagamento spiacevole in cambio.
Si faceva chiamare July Greenteeth probabilmente un soprannome.
Scendendo lungo il sentiero dell'abbazia, Veridian notò che vi era una torre presso un lago vicino.
Era di poco lontano dalla strada che conduceva a Vallaki, forse avrebbero potuto fare una deviazione per scoprire di più su quel luogo.

La torre presso il lago Baratok, era alta almeno 80 piedi ed aveva visto sicuramente giorni migliori.
Parcheggiato davanti al suo ingresso vi era un carro sporco di fango, ma in ottimo stato. Non vi erano cavalcature e il luogo sembrava deserto.
Veridian esaminò l'ingresso e il fondo del carro. Vi erano presenti delle aure magiche di evocazione, ma la ladra non era sicura sulla presenza di una trappola.
La porta era chiusa da un grosso lucchetto privo di trappole, Veridian lo aprì con facilità.
La porta era priva di auree magiche. La ladra la aprì.
KABOOM!!!
Il carro saltò in aria polverizzando tutto il suo contenuto e scaraventando tutti lontano.
Caddero a terra morenti tutti tranne Helena.
L'esplosione si sarà udita fino a Krez, conveniva rifugiarsi nella torre il prima possibile.
Invocando i suoi poteri, la chierica rianimò i compagni. Si diressero tutti verso la torre, sperando di trovarvi rifugio.