giovedì 2 dicembre 2010

La fine di Dentediferro


Sfuggito alla Compagnia del Fato alla cascata dell'Unicorno, Dentediferro ha trovato rifugio presso il suo signore alla Rocca Oscura.
Il Corvo andò su tutte le furie per il fallimento del suo sottoposto che aveva perduto un importante avamposto come la tomba di Enfethis.
Dentediferro fu degradato e sbattuto nella neve a guardia delle mura della Rocca.
Quando gli avventurieri si presentarono maldestramente alla Rocca, il tozzo goblin vide la possibilità di riacquistare prestigio agli occhi del suo signore.
Attese che le forze degli invasori fossero fiaccate dai troll della vallata e poi decide di intervenire per dare loro il colpo di grazia con un pugno di guardie, senza avvisare gli hobgoblin stanziati nei sotterranei della Rocca..
Nonostante ciò, gli avventurieri si dimostrarono più forti e coriacei di quanto ricordasse e perì senza fama alcuna sotto ai loro colpi.
Così morì Dentediferro e in parte la morte di Ainwen fu vendicata.
Nel frattempo la Rocca fu protagonista di uno strano fenomeno atmosferico, un mulinello d'aria molto forte ma non quanto un tornado, ha circondato completamente le sue mura.
Secondo l'elfa Helin, questo potrebbe essere un segno dell'inizio del rituale di apertura del portale verso gli inferi... cosa "diavolo" staranno architettando in quella torre?