venerdì 5 ottobre 2012

Verso Porta del commercio

Tu'narath la città Githyanki
A bordo della nave Mangrovia al comando di un capitano githyanki membro del Consorzio planare, la compagnia dell'alba lascia Dorea e parte verso Porta del commercio, una cittadina situata nel piano elementale del legno. Il viaggio programmato per raggiungerla non è affatto lineare. Si deve prima fare scalo all'isola degli elementi, un'isola a forma di cono nata da una "spaccatura" nel mare astrale in cui il piano elementale della terra incontra quello del fuoco. All'isola degli elementi si deve attraversare il portale per il piano elementale della terra e raggiungere Terra Splendente, una città commerciale dove gli elementali commerciano con i mercanti e viaggiatori planari. Da Terra splendente si deve proseguire tramite un secondo portale verso il piano elementale del legno e raggiungere quindi Porta del commercio. A Porta del commercio contattare Fedis Crale e tramite il suo aiuto arrivare finalmente a Sigil. Un viaggio molto articolato e lungo quindi, in cui sarà possibile raccogliere informazioni sull'odiato Amestris (sempre che qualcuno lo conosca)!
Inizia il viaggio e la prima tappa della Mangrovia è la temuta città Githyanki di Tu'narath. Lo scalo è consentito al consorzio planare in virtù degli accordi presi da Estevan con la regina Lich a patto che a comandare le navi che vi fanno scalo vi sia un capitano Githyanki. La città è un luogo pericoloso, ma anche un'opportunità per prendere informazioni(sigh!). La seconda tappa è stata l'isola degli elementi abitata sia da elementali della terra che del fuoco e giganti. Al suo centro è visibile da tutta l'isola un lago di lava in continuo mutamento. L'isola degli elementi apparentemente sembra un luogo inospitale e gli avventurieri preferiscono proseguire direttamente verso il portale. Dalla loro guida apprendono che in città è avventuo uno strano fatto di sangue. Un efreti è stato assassinato e derubato da tre assassini della Misericordia che a loro volta sono stati uccisi da un diavolo che a sua volta... ecc. La terza tappa del viaggio è stata Terra Splendente, una città cunicolo costruita all'interno di varie grotte e con una pianta simile ad un ragno a 8 zampe. Lungo le pareti oltre alle abitazioni e agli esercizi commerciali degli umanoidi, Norwin nota numerose porte scolpite nella pietra apparentemente finte. In realtà queste sono abitazioni o esercizi commerciali ad esclusivo utilizzo degli elementali. Il viaggio degli eroi per ora si ferma in un'arena in centro città dove si svolgono sfide tra elementali ed altre creature.