mercoledì 27 gennaio 2016

La gola dei goblin

Armati di tanta buona volontà, gli avventurieri tornarono alle rovine del maniero Tresendar con lo scopo di trovare tracce di goblin.
Trovarle non fu difficile, una grossa truppa di umanoidi con due carri aveva lasciato il maniero seguendo una tortuosa ed antica strada in mezzo ai boschi.
Dopo un lungo cammino ai piedi del Pianoro delle manticore, gli avventurieri avevano trovato una stretta gola sorvegliata da alcuni goblin.
Con un pò di fortuna e un pò d'ingegno, i goblin di guardia furono abbattuti.
L'esplorazione successiva della gola e dell'accampamento nemico invece non andò per il meglio. Non solo i goblin furono allertati, ma il famiglio del loro mago individuò Amber e Vexstra nella gola dando l'allarme. Le forze erano impari e temendo il peggio gli avventurieri fuggirono a gambe levate.
Urgeva una nuova idea o Sildar Hallwinter non avrebbe ricevuto nessuna prova.

Seguendo il sentiero che andava dalla gola a Thorduin's Gate, gli avventurieri incontrarono dei mercenari Marchiorosso portaordini accompagnati da goblin. L'occasione fu colta al volo e i messaggeri catturati.
Gli ordini non costituivano delle prove, ma forse potevano indicare dove trovarle.
Si apprendeva così che Glasstaf (il capo dei mercenari) desiderava che gli sforzi dei mercenari fossero rivolti alla cattura degli avventurieri ed in particolar modo del recupero del diario che gli avventurieri gli avevano sottratto a Tresendar. Inoltre veniva chiesto loro di custodire con attenzione alcune statuine. Infine si citava la Torre della viverna e gli orchi di quel luogo. I mercenari avrebbero dovuto sorvegliarli.
Interrogando i prigionieri si appresero altre notizie non meno inquietanti. Sul Pianoro delle manticore c'erano le rovine del castello di Cragmaw occupato dal re dei goblin circondato da un piccolo esercito di 5000 goblin. Thorduin's gate era in pericolo?
Era necessaria una ricognizione.
Verso sera Phelaia riuscì a contattare Hallwinter e a riferirgli quanto appreso. Il campione del Vestland tenne per se il diario tanto desiderato da Glasstaf per studiarlo. Gli avventurieri invece avrebbero dovuto trovare il druido Reidoth, l'unico in grado di guidare una spedizione sul Pianoro senza farsi scoprire dai goblin e dalle manticore.