giovedì 26 maggio 2016

La spedizione del clan Torkrest

Dopo il racconto di Gundren Rockseeker sul rapimento di lui e dei suoi fratelli, e di come degli odiosissimi goblin abbiano complottato con dei mercenari umani e con un vile elfo scuro, il clan Torkrest era in subbuglio.
Il clan Torkrest era diviso in tre fazioni, come nelle migliori delle tradizioni:

  1. GANDALAR seguito da 13 nani si esprimeva così: "La mia posizione è netta, marciamo sul Pianoro delle manticore, conquistiamo il castello Cragmaw, sterminando i goblin e ci insediamo in quel posto rivendicando il diritto dei nani di avere un posto dove vivere."
  2. BOLFINDER seguito da 12 nani si esprimeva così: "Se siete sobri ascoltatemi, i nostri nemici sono i mercenari marchiorosso e come sempre nessuno ci darà una mano. Hanno una sede qui a Rhoona in cui sono molto numerosi. Attacchiamoli a sorpresa di notte ed eliminiamo la feccia dalla base. Razziamo i loro proventi illeciti. Poi marceremo su Thorduin e li estirperemo anche da quel luogo. Fuggiranno a gambe levate. Ha ha ha!"
  3. ZODIARK seguito da 13 nani si esprimeva così: "Il jarl Thorduin prima di chiudersi dentro alla montagna ci aveva promesso un lavoro e un luogo dove poter crescere le nostre famiglie e i nostri figli in modo sano. Se Thorduin è dalla parte dei nani, quando marceremo su Thorduin's Gate per sradicare i marchiorosso, ci aprirà le porte e canterà la nostra impresa."
Nessuna delle tre fazioni però prevedeva la liberazione di Nundro e Tharden. Gundren si affidò agli avventurieri per portare alcuni nani dalla loro parte.
La discussione andò avanti per tutta la sera, al termine della quale, 15 nani decisero di seguire gli avventurieri e Gundren verso la Cittadella dell'eco per la liberazione dei fratelli Rockseeker.
Se la missione riesce, i Torkrest potrebbero occupare la cittadella e rivendicarla presso il jarl Thorduin.
Finanziati dal clan, la spedizione parti spedita due giorni dopo verso il Pianoro delle manticore.
Gundren infatti indicò il pianoro come la via che porta alla cittadella, ma non disse tutto, tenne per sé le indicazioni più importanti.