venerdì 24 giugno 2011

Guardiano della torre

il GdT è un costrutto magico dalla forma tozza e umanoide con una sedia sulla schiena a 2 metri di altezza in cui può sedere il suo controllore (sovente un mago). Il mago sulla sedia controlla il costrutto in modo analogo ad una cavalcatura e deve possedere un medaglione di controllo. Il GdT è legato ad una torre della magia da cui non può allontanarsi per più di 100metri. Se supera tale soglia il costrutto si disattiva. Se non è cavalcato può eseguire degli ordini verbali al meglio delle sue capacità.

Animato naturale grande (costrutto) (cavalcatura)
ingombro (2x2)
Iniziativa: +8;  Sensi: percezione +15; scurovisione
Proteggere: Fino a che il suo padrone è in sella sulla schiena, il GdT gli conferisce un bonus di +2 a tutte le difese e subisce metà dei suoi danni fino a che non viene distrutto.
PF: 160; Sanguinante: 80;
CA: 30; Tempra: 30; Riflessi: 22; Volontà: 27
Immunità: Charme; malattia; paura; sonno; veleno;
Velocità: 4
Attacco standard: SCHIANTO (standard: a volontà)
Portata 2; +20 contro CA; 2d6 +7 danni
IRRAGIUNGIBILECavalcatura (Quando in sella vi è il suo controllore dotato di medaglione di controllo e possiede il talento cavalcare; a volontà): Il GdT conferisce al suo cavaliere mezza copertura, inoltre il cavaliere si trova sempre a distanza 2 da ogni nemico adiacente al GdT.