mercoledì 15 giugno 2011

Il fato di Botolar Quickfoot


Tra le pergamene rinvenute nel covo di Agrid, ce n'è una che non lascia dubbi sul fato del povero Botolar Quickfoot...assistente di Nimorazan l'eptarca di Rhoona.
Ecco il testo integrale:
"Abbiamo torturato Botolar fino alla morte come da voi richiesto.
Ecco le informazioni che ci ha rivelato su Nimorazan."

  • Il vero nome di Nimorazan è Nimorcratys, almeno è questo che è scritto in draconico sulla copertina del suo libro magico. 
  • Nimorazan nonostante l'aspetto da anziano ha una forza sorprendente e innaturale, probabilmente alterata magicamente. 
  • Nimorazan odia esser scocciato se non per denaro. 
  • L'eptarca era già vecchio quando è entrato a far parte della gilda dei maghi di Rhoona ed ha seppellito tutti i suoi compagni di studi. 
  • L'eptarca è entrato alla gilda poco prima della famosa Battaglia dei campi dei Troll in cui è morto Faren Rhoona
  • Nimorazan non sembra molto abile come mago, ma è comunque dotato di molti poteri magici. 
  • Nimorazan ama pulire fino a far luccicare guldan e gemme ed ha una memoria incredibile quando si tratta di trovarle o contarle. 
  • Nel giorno in cui è scomparsa la magia lo studio di Nimorazan è stato devastato come se vi fosse passato sopra un gigante. 
  • Sotto alla torre dell'Eptarca esiste una stanza segreta a cui è possibile accedere solo magicamente, il suo contenuto è sconosciuto. 
  • La torre dell'eptarca è protetta dalla scrutamento e dall'illusione. Porte e finestre possono venire chiuse magicamente a comando e sono protette ognuna da dei glifi di protezione. I muri sono rinforzati magicamente e tutta la torre respinge e soffoca il fuoco magico e non magico tranne che nella cucina. Un golem di pietra protegge l'accesso al cerchio di teletrasporto, mentre un golem di ferro è a guardia della biblioteca. Le assi del ponte di legno che conduce alla torre si aprono a comando per tenere lontano gli intrusi. Nella biblioteca vi sono delle protezioni ulteriori che Nimorazan non ha mai spiegato, ma che sembrano legate al mondo degli spiriti. 
  • La biblioteca contiene una trentina di libri magici dei vecchi eptarchi, oltre a ciò contiene 145 volumi per lo studio magico, un laboratorio alchemico e una sala per le evocazioni. Quest'ultima però sembra non utilizzata da decenni.