sabato 9 marzo 2013

Al cospetto di Kagyar

Lunia
Dopo la fuga dal semipiano notturno, la scialuppa astrale con a bordo i Guerrieri dell'alba, approda a Bozzolo, una sorta di isola fluttuante nel mare astrale simile ad un insieme di bozzoli dal colore bianco e rosa. L'isola possiede un portale che la collega con il Limbo da cui provengono circa un decimo dei suoi abitanti, i potenti slaad. Melodia rimedia un passaggio su di una nave verso Celestia pagando il passaggio 20 lapis a testa (anticipati da Aramil). Il viaggio dura due giorni durante i quali il sospetto diventa certezza, la Beffa Crudele (riassunto precedente) non era destinata ad andare a Celestia. L'essere saliti a bordo di quella nave potrebbe essere stata semplicemente sfortuna oppure un tentativo per eliminarli?
Celestia appare come un'altissima montagna a cono circondata da un mare color argento sotto alla luce di un cielo stellato. Quando Khaless sbarca nel molo della città d'argento, la luce delle stelle lo illumina e i presenti si inchinano a lui chiamandolo "eletto" e "benedetto". Questa scena si presenta più volte mettendo in imbarazzo il giovane nano.
In città sono presenti tre templi, Diamante il dio dei draghi buoni, Kagyar signore delle arti e della creazione e Nob Nar patrono degli halfling.
Raggiunto il tempio di Kagyar ed ottenuto di parlare con un sacerdote, Khaless racconta brevemente le sue avventure e il motivo che li ha spinti ad intraprendere un viaggio così lungo. Lo stupore che apparve sul volto del chierico fu notevole quando nominò il piano materiale. Il sacerdote si congedò dagli avventurieri lasciando loro due servitori celestiali con il compito di sorvegliarli e ripulirli. Dopo il breve e ristoratore bagno termale. il sacerdote ritornò e li condusse alla sala dei ricevimenti dove ad attenderli c'era il divino Kagyar, un essere alto quanto un gigante delle tempeste, con la barba, i vestiti da fabbro e gli occhi luminosi quanto il sole.
Kagyar lesse nella mente del paladino le sue gesta e le sue prove e poi parlò così in una lingua comprensibile a tutti:

ORA E' CHIARO IL MOTIVO PER CUI NESSUNO FINORA E' RIUSCITO A RINTRACCIARE IL CORPO DI HEL, ERA CONFINATO NEL PIANO MATERIALE.
TUTTI NOI IMMORTALI, SIA COLORO NATI DAGLI ANTICHI E SIA QUELLI DIVENUTI IN VIRTU' DELLE LORO GRANDI GESTA, TRAIAMO POTERE DALLE PREGHIERE E DAI FEDELI CHE POSSEDIAMO SUL PIANO MATERIALE. PER TALE MOTIVO DOBBIAMO RISPETTARE LE LEGGI DELL'ESISTENZA LE QUALI CI IMPONGONO DI DI NON DANNEGGIARE I MORTALI SUL PIANO MATERIALE, NE DI USARE NESSUN POTERE, NE DI RIVELARE LA NOSTRA NATURA SU QUEL PIANO.
PER EVITARE LE TENTAZIONI DI INTERFERIRE CON IL PIANO MATERIALE, LO ABBIAMO SIGILLATO PER IMPEDIRE A QUALSIASI ESTERNO DI RAGGIUNGERLO.
CIO' E' AVVENUTO DOPO CHE ODINO (INGANNATO DA LOKI) HA ESILIATO NEL PIANO MATERIALE LA TRIBU DEGLI ELADRIN DI ASGARD.
SE IL CORPO DI HEL E' STATO CONFINATO LAGGIU' E' STATO PER IMPEDIRE AI SUOI SEGUACI DEI 9 INFERI DI RINTRACCIARLO E DI RISUSCITARLO. INFATTI ANCHE SE IL CORPO DI UN IMMORTALE MUORE O ANCHE SE VENISSE DISTRUTTO, LA NOSTRA ESSENZA NON SCOMPARE FINO A CHE ABBIAMO FEDELI, NON SOLO, OGNUNO DI NOI IMMORTALI LASCIA SEMI DELLA PROPRIA DIVINITA' AI PROPRI SEGUACI PER POTER RISUSCITARE NEL CASO VENISSIMO SCONFITTI ED UCCISI DA UN NOSTRO RIVALE. MOLTI SAPEVANO CHE HEL AVEVA UNA RELAZIONE CON ZARIEL, DUCHESSA DELL'AVERNUS, SPODESTATA IN SEGUITO DAL TRADIMENTO DELL'ARCIDIAVOLO BEL.
QUESTO AVVENIMENTO MI FA PENSARE CHE VI SIA UNA RELAZIONE TRA LA SCOMPARSA DI ZARIEL E LA SCONFITTA DI HEL CON L'OCCULTAMENTO DEL SUO CORPO NEL PIANO MATERIALE.
AVER SPEDITO IL CORPO DI HEL SUL PIANO MATERIALE E' UN ATTO MOLTO GRAVE E DEVO RIFERIRLO AL CONSIGLIO DI MYSTARA DI CUI HEL FACEVA PARTE, IL QUALE HA IL COMPITO DI VERIFICARE L'OSSERVANZA DELLE LEGGI DELL'ESISTENZA.

SCUSATE LA DIVAGAZIONE CHE HO FATTO A VOCE ALTA, ORA PERO' VENIAMO ALL'ALTRO MORTALE CHE VOI STATE CERCANDO, OVVERO IL MAGO AMESTRIS, SICURAMENTE UNA PEDINA NELLE MANI DI LOKI E FORSE SUO ARDENTE FEDELE.
COME HO LETTO NELLA MENTE DI KHALESS, IL MAGO E' DIVENUTO L'AMANTE DELLA REGINA LICH, E' DIVENUTO LUI STESSO UN LICH ED HA FATTO UN PATTO CON L'ARCIDIAVOLO BEL, IL QUALE E' DIVENUTO IL SUO FILATTERIO. AMESTRIS FA PARTE DI UN COMPLOTTO CHE ASSIEME AD ALTRI ESSERI STA BOICOTTANDO IL CONSORZIO PLANARE PER DANNEGGIARE LA FESTIVITA' DELLE PORTE CHE SI TIENE OGNI ANNO A SIGIL, FORSE CON LO SCOPO DI FAR INFURIARE LA SIGNORA DEL DOLORE ED OTTENERE UNA TEMPORANEA CHIUSURA DELLA CITTA'.

Secondo un'intuizione di Melodia, lo scopo potrebbe essere quello di far chiudere Sigil e costringere tutti i commerci a passare per il Mare Astrale e di conseguenza cadere vittima della pirateria Githyanki. Non è chiaro cosa centri la morte di Hel in questo piano. Invece l'esilio della tribu degli eladrin di Asgard sul piano materiale sembra sia stato fatto per consentire ad Amestris di uscire da quel piano (nelle primissime avventure Amestris sacrificò molti eladrin di Asgard per celebrare il rituale che l'ha condotto fuori dal piano materiale). Risulta difficile credere che Amestris fosse così importante per Loki da architettare una piano così elaborato per far uscire un mortale dal piano materiale o è stata una coincidenza oppure c'è qualcosa che ancora sfugge.

ORA PERO' PARLIAMO DEL MIO MARTELLO, MIA PIU' POTENTE CREAZIONE. SONO DISPIACIUTO CHE NON SIATE RIUSCITI A RIPORTARMI IL CUORE DI ONICE IL GUARDIANO DELLA FORGIA DELLE ANIME. SECONDO LE VOSTRE INFORMAZIONI UNA O PIU' PARTI SONO CUSTODITE A SIGIL PRESSO LA CASERMA DEI MERCENARI  DELL'ORDINE SUPREMO. SE DOMANI DOVESSE ESSERE DAVVERO L'ULTIMO GIORNO DI APERTURA DI SIGIL (MANCA INFATTI UN GIORNO ALLA FESTIVITA' DELLE PORTE) PER MOLTO TEMPO NON POTREMO PIU' RECUPERARLO. NEMMENO IO HO AUTORITA' SULLA SIGNORA DEL DOLORE.
KHALESS MIO FEDELE SEGUACE, A TE AFFIDO 200 DEI PIU' VALOROSI GUERRIERI NANI DI CELESTIA, SARANNO AI TUOI COMANDI DOMANI PER ESPUGNARE LA CASERMA DEI MERCENARI E RIPRENDERE IL MARTELLO. HANNO TUTTI FAMIGLIA, MA PRONTI A DONARE LA VITA PER ME, TRATTALI COME FOSSERO TUTTI TUOI FRATELLI!