sabato 24 dicembre 2011

Lago Klintest: villaggi settentrionali

I villaggi settentrionali del lago Klintest sono due, Gilbridge (casa ponte) a ridosso del ponte nanico sul fiume Evekarr (il fiume ha lo stesso nome, del passo, forte e strada Evekarr), e Toren (lavoratore) lungo la strada che costeggia le sponde nord del lago.
Di seguito una sintetica descrizione dei due villaggi.


Gilbridge: villaggio di 900 abitanti costruito a ridosso del grande ponte sul fiume Evekarr, ha un maneggio con poni e cavalli da tiro e vari artigiani che costruiscono e riparano carri. Gli abitanti sono soprattutto nani del clan Skarrad e del clan Wyrwarf, ma non mancano gli umani residenti. Vi sono due locande e una taverna in cui è possibile trovare guardie da assoldare per il viaggio entro e fuori Casa Roccia.Vi è un piccolo tempio di Kagyar.
Toren: villaggio di 400 abitanti circondato da una palizzata con un porticciolo sul lago. Gli abitanti sono soprattutto Nani ed umani. I nani sono prevalentemente del clan Syrklist e del clan Wyrwarf. Gli abitanti del villaggio, oltre che di agricoltura, si occupano di pesca, caccia e pellame. Il villaggio è sorto attorno ad una locanda "La stalla senza animali" (humor nanico) del clan Syrklist costruita in questo luogo sia per controllare la zona a ridosso delle colline (un luogo di agguati) sia per dare rifugio ai viandanti che percorrono la riva nord del lago.Vi è un capitello di Kagyar, ma nessun chierico fisso. Alcuni pescatori affermano che nel lago esista un mostro che si rivela solo nei giorni di nebbia, ma la sua esistenza è poco più di una leggenda in quanto nessuno ne è rimasto vittima finora..